Quando gli amici tornano a trovarti… Robert Picardo alla StarCon 2018

Ormai è diventato un amico dei fan italiani e corre a salutarli ogni volta che può: Robert Picardo sarà ospite della StarCon 2018 per ricominciare il racconto della sua carriera da dove l’avevamo lasciato l’ultima volta.

Robert Picardo (Filadelfia, 27 ottobre 1953) è un attore, sceneggiatore, regista e compositore statunitense. La sua carriera inizia a Yale dove interpreta uno dei personaggi principali in Mass di Leonard Bernstein. Bob che all’epoca studiava biologia, cambia corso di studi e prende la Laurea in drammaturgia all’età di 20 anni. Si trasferisce a New York e studia recitazione al Circle in The Square. Nel 1977 fa il suo debutto a Broadway come protagonista della commedia di successo Gemini. La stagione successiva ottiene l’ambito ruolo di figlio di Jack Lemmon nel Tribute di Bernard Slade e ripropone poi lo stesso personaggio nella produzione omonima a Los Angeles. In California, Bob interpreta diversi ruoli principali al Mark Taper Forum, al The Pasadena Playhouse, al Berkeley Rep e altri teatri; in TV si guadagna la nomination ad un Emmy per il suo ruolo di Mr. Cutlip in Blue Jeans (The Wonder Years). Riceve il Founders Award da Viewrs for Quality Television per il personaggio del dottor Richard nell’acclamato dramma sul Vietnam, China Beach, e per il lavoro congiunto nello stesso show. Robert Picardo è noto in tutto il mondo soprattutto per aver interpretato il Dottore nella serie televisiva Star Trek: Voyager, di cui ha diretto anche due episodi, di cui uno, Un piccolo passo, è un tributo all’esplorazione spaziale. È conosciuto anche per il ruolo di Richard Woolsey nelle serie Stargate SG-1, Stargate Atlantis e Stargate Universe._

Bob è apparso anche in innumerevoli film tra cui Un Salto nel Buio, in cui interpreta il ruolo del cowboy, e la commedia del 2016 Ave Cesare, dei fratelli Coen, dove interpreta un rabbino. Di recente Picardo ha partecipato con un cameo alla serie TV di fantascienza The Orville nei panni del padre di Alara, uno dei personaggi principali. La passione giovanile di Bob per la biologia è continuata per tutto il corso della sua vita, sfociando poi in un grande amore per la scienza e per l’esplorazione; per questo l’attore contribuisce da 15 anni alle attività dell’associazione no-profit The Planetary Society (www.planetary.org) il cui scopo è promuovere l’esplorazione spaziale. Robert realizza a cadenza mensile dei video per la newsletter gratuita The Planetary Post, il cui intento è quello di avvicinare i fan di fantascienza alle attività dell’associazione e farli diventare promotori dell’esplorazione spaziale. Bob è convinto che “La fantascienza sogni il sogno e aiuti ad aprire la strada per la vera scienza e la vera esplorazione che realizzano quel sogno. Se ami la fantascienza ami l’esplorazione, e quindi appartieni alla Planetary Society”.

Venite a parlare con lui di tutto questo a Chianciano terme dal 24 al 27 maggio alla StarCon 2018.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.