Set 10 2013

RAI4 e STIC vi invitano a vedere i film di Star Trek… tutti insieme “socialmente”!

 

Dal 13 settembre, la classica saga cinematografica di Star Trek (1979-2002) torna sugli schermi di Rai4 ogni venerdì in prima serata: dieci pellicole per dieci settimane, per riscoprire il fascino dell’universo futuribile creato dalla fantasia di Gene Roddenberry.

La messa in onda di ognuno dei dieci film sarà seguita in diretta con post e commenti a cura dello Star Trek Italian Club che esporta così sulla pagina Facebook di Rai4 una delle attività più gettonate del gruppo STIC su Facebook: le Visioni Collettive Contemporanee.

Un’attività a cui è facile (e comodo) partecipare: lo potete fare con il PC della scrivania accanto alla TV nella vostra cameretta, con il tablet mentre siete distesi sul divano del vostro home theatre o con lo smartphone sulla confortevole poltrona del vostro salotto dove guardate la TV con la famiglia. Per sfruttare al meglio l’esperienza social di essere tutti insieme, anche se virtualmente, a commentare i film della saga stellare che ha appena compiuto 47 anni.

Le iniziative di RAI4 sul web per celebrare l’evento proseguiranno con una nuova edizione del torneo Social League, dedicata ai personaggi della saga, sempre sulla pagina Facebook di Rai4.
Sarà inoltre prestissimo on-line un sito web curato da RAI4 dedicato ai dieci film, con trame, immagini e contenuti extra: al suo interno, la sezione “dizionario” raccoglierà le definizioni più originali date dal pubblico sulle parole chiave della saga.

La passione per Star Trek vissuta dal pubblico del web sarà infine al centro di quattro puntate speciali del magazine Serial Webbers, in onda su Rai4 nel corso della rassegna.

Tenetevi dunque liberi i prossimi venerdì e preparatevi a condividere le vostre opinioni con tutti i Trekker del club ufficiale di Star Trek in Italia!
Vi aspettiamo!

 

[Aggiornamento del 11.09]
La RAI ha messo online il suo sito web: www.startrek.rai.it

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*