StarCon 2018 – Giorno 1

Felice giornata a tutti voi a casa! Qui è Francis il mulo parlante, che vi parla in diretta da Chianciano, dove vi accogliamo con il cuore in mano. La StarCon Italia 2018 è incominciata, e voi dove eravate? No, dico sul serio: dove cappero siete finiti? Perché non vi siete fatti vedere? Vi abbiamo aspettato, e voi niente! Ma come si fa, dico? Noi eravamo – e siamo tuttora – proprio qui, al Palamontepaschi del Parco Fucoli, alla più bella convention di fantascienza di sempre.

L’ingresso: la soglia per entrare in un altro mondo.

Fino a domenica potete unirvi a noi: non esitate, non rimandate, non sonnecchiate: è primavera, prendete l’auto, prendete il treno (sì, però dopo restituitelo), e venite qui anche voi, alla StarCon.
Venite qui, alla reception migliore di sempre ©, dove un gruppo di meravigliose fanciulle sono sempre presenti, con il solleone, con la pioggia battente, con il mare in tempesta (che non c’entra un tubo, ma mi piace l’immagine), pronte ad accogliervi, ad assistervi e a guidarvi amorevolmente; per voi questi fiori restano chiusi tra quattro mura senza mai assistere agli eventi della convention; ammettiamolo, queste semidee discese dal cielo da sole valgono il prezzo del biglietto d’ingresso. Voi vi avvicinerete all’ingresso confusi, dopo aver vagato errabondi e raminghi per la città alla ricerca del Palamontepaschi, e queste radiose creature porteranno la luce nella vostra vita (se avete pagato la bolletta), spiegandovi bene dove dovete andare (ma se siete scortesi, ve lo diranno sul serio); vi metteranno al polso un braccialetto di carta (la collana e l’anello magari l’anno prossimo) che sarà il vostro lasciapassare, e che non dovrete togliervi mai, neanche quando fate pesca subacquea. Ma soprattutto vi regaleranno un sorriso, che sarà la cosa più bella che vi porterete a casa dalla convention.
E al di là della porta d’ingresso scoprirete un nuovo mondo. Il mondo della fantascienza, un mondo fantastico aperto a tutti coloro che vogliono sognare, e vogliono farlo in compagnia. Noi abbiamo iniziato proprio ieri, eravamo in prima fila, e un giorno potremo dire ai nostri nipoti: “Io c’ero. Voi, non so”.

Tutti assieme appassionatamente: l’inaugurazione.

Noi abbiamo assistito all’ingresso sul palcoscenico dei responsabili dei club e delle associazioni che organizzano tutto l’ambaradan. E soprattutto abbiamo assistito all’inaugurazione del modellino in scala QUASI 1:1 di una navetta della U.S.S. Enterprise, da parte di Gabriella Cordone: la navetta “Lisiero”, intitolata ad Alberto, lo scomparso fondatore dello Star Trek Italian Club, ma che è sempre con noi. Un lavoro grandissimo, che d’ora in poi ci accompagnerà sempre e che vedrete sul palcoscenico.

La navetta “Lisiero”. Per noi non c’è nome migliore per andare dove nessun fan è mai giunto prima.

 

E poi abbiamo subito dato il via alle danze: quest’anno è più di ogni altra cosa la convention di Star Trek Discovery, e c’è stato subito “L’antro di Lorca”, dibattito che ha visto il “duello” tra i rappresentanti più accesi delle opinioni pro e contro la serie (la stessa Gabriella e Angelo Strazzella).

 

Gabriella vs. Angelo: pro e contro Discovery.

 

La StarCon: diffidate dalle imitazioni!

 

Visto cosa vi perdete? Cosa aspettate, venite a Chianciano!

E abbiamo iniziato subito anche con giochi e proiezioni, tutto per prendere velocità, ed entrare nel vivo della convention più bella di sempre ©, tra Star Trek, Star Wars, Doctor Who e Stargate. A proposito di Star Wars, alla sera alcuni di noi hanno fatto una sortita per recarsi in un multisala della zona ad assistere a “Solo”, il nuovo film ambientato nell’universo di George Lucas. Era solo, ma noi no: eravamo in compagnia, in gran divertimento.
L’unica nota stonata è che quando siamo rientrati in albergo abbiamo scoperto che chi era rimasto aveva già dato il via alla consueta orgia di bomboloni alla crema, lasciandoci poco o niente. Visto cosa succede ad andare al cinema a vedere Star Wars? Ma ci rifaremo, oh, se ci rifaremo. La StarCon è appena iniziata, e i bomboloni torneranno. No bomboloni, no party! E chi parte? Noi siamo qua.

A domani, e questa volta fatevi vedere, perdindirindina! Vi aspettiamo alla StarCon. Ricordatevi: Meglio StarCon che StarSenza (bomboloni). Ciao!

 

Carlo Recagno

StarCon 2018 – Si incomincia!

L’ingresso del Palamontepaschi di notte. Suggestivo, vero?

 

E’ tempo di far festa
E’ tempo di sognar
E qui la nostra StarCon
Sta per incominciar!

E’ l’ora di truccarsi
Andiamo a lavorar
Tiriamo giu’ il sipario
Che c’e’ la StarCon da far!

Buongiorno a tutti, qui è Kermit il ranocchio che vi parla. Come sapete, non è facile essere verde, ma ho trovato un luogo dove ci sono persone verdi come me. E’ la StarCon Italia 2018 di Chianciano Terme, dove per quattro giorni a partire da oggi transiteranno alieni verdi, rossi, blu, e chi più ne ha più ne metta.

La sala del Palamontepaschi in allestimento.

 

Abbiamo lavorato sino a tarda notte perchè tutto fosse a posto.

Siamo pronti, stiamo per incominciare, l’attesa è finita, abbiamo lavorato fino a tutta questa mattina per allestire tutto quanto, e oggi è il gran giorno. Tudei is de dei!

 

Si lavora e si fatica per il pane e per la f…antascienza!

Si incomincia oggi alle 15:30, e resterete stupiti dai luoghi della convention, tutti da scoprire. Sì, ho detto luoghi, plurale, perché non c’è solo il Palamontepaschi, ma entrambi i parchi gemelli di Chianciano (Fucoli e Acqua Santa) saranno disseminati di luoghi della StarCon. Per questo vi invitiamo a studiarvi bene la piantina che troverete nel programma che vi verrà dato all’ingresso, in modo da non perdervi nulla, e soprattutto da non perdervi nel parco (nel caso, manderemo un san bernardo andoriano a cercarvi).
Cosa aspettate, allora? Venite a Chianciano! Venite a quel paese!

Il Tardis non puo’ mancare! Allons-y! Geronimooo! 

 

Ma soprattutto non puo’ mancare lui, al banco Stic. Alberto è sempre con noi!

 

Per scrivere il diario
Hanno chiamato me
Ed è con vera gioia
Che vi dirò chi c’e’

E ve lo dirò, infatti,  a partire da domani. Da domani incominciano i resoconti. Sempre qui in esclusiva per Star Trek News, sul sito dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero”.  Stesso bat-canale. Restate sintonizzati. Yeeeeehhh!!!

Carlo Recagno

Starcon 2018 Report – Meno uno!

Buongiorno a tutti. Ci siamo quasi. Voi, che partirete domani, voi che siete già partiti, voi che oggi state per mettervi in cammino (ma molto meglio il treno o l’automobile, credetemi), sappiate che stiamo lavorando per voi (ma anche per noi, eh!), e siamo quasi pronti. La Starcon sta arrivando, e vi aspettiamo a Chianciano Terme. Stessa località della scorsa edizione, ma nuova “lochescion”: come sapete, si tratta del Parco Fucoli, dove si trova il Palamontepaschi, e altro ancora.

Il Parco Fucoli di Chianciano, con il Palamomtepaschi (foto: Gabriella Rizzo).

C’è una nuova frontiera da esplorare, non siete ansiosi di fare questa nuova “Discovery”? (Ah! Ah). Domani si incomincia, e potrete seguire la Starcon qui, su questa pagina, grazie al vostro umile cronista che si farà in quattro per voi, raccontandovi tutto giorgio per giorgio (no, non è il T9, “giorgio per giorgio” è una citazione degli Squallor, noi persone di mezza età li abbiamo sempre nel cuore), e che in questo momento si trova sul Frecciarossa, diretto come una freccia (appunto) verso le colline toscane (maremma bonina!). Grazie a me sarà proprio come se foste qui anche voi. Però, scusate, ma non sarebbe meglio se foste davvero qui anche voi? Non volete vivere la Starcon in prima persona? E allora saltate sul treno (o forse è meglio di no, se vi mettete a saltare sul treno poi i controllori vi redarguiscono: salite sul treno, invece), salite in macchina. Insomma, mettetevi in moto, o in auto, come preferite. Anche il monopattino, se vi va, ma attenti in autostrada. Venite, vi aspettiamo!

L’ingresso del Palamontepaschi (foto: Nicola Vianello).

Alla StarCon 2018 parleremo di Harry Potter con Chiara Codecà

Della presenza di Lucius Malfoy (Jason Isaacs) ormai siete a conoscenza ma della conferenza preparata appositamente per il pubblico della StarCon 2018 sulla saga di Harry Potter che compare tra il fitto programma della Convention, ve ne diamo conto con gioia.

Alla cattedra salirà Chiara Codecà che svilupperà il tema come dalla sinossi di seguito riportata: “Harry Potter ha compiuto vent’anni eppure offre ancora molto da scoprire, continuando a conquistare nuovi lettori e nuovi fan. Una chiacchierata per esplorare l’opera di J.K. Rowling, dalle edizioni internazionali dei libri a film e teatro, per capire come J.K. Rowling ha cambiato l’editoria per ragazzi finora e quale sarà il futuro di Harry domani.

Giornalista, traduttrice letteraria e consulente editoriale, Chiara Codecà vive a Pavia, lavora a Milano e ogni volta che può vola a Londra.
Scrive di editoria per ragazzi, crossmedia e di fan culture, studiando i contributi culturali e l’impatto dei fan sulle opere di cui sono appassionati. Esperta e appassionata di letteratura fantastica, è tra gli autori del saggio “Potterologia: Dieci as-saggi dell’universo di J.K Rowlings” e illustratrice de “L’incantesimo Harry Potter”. La sua nuova traduzione di “Orgoglio e Pregiudizio” è appena arrivata in libreria.

 

La Forza scorre potente in quest’uomo: Paolo Gulisano torna alla StarCon

Alla StarCon 2018 un graditissimo ritorno, quello di Paolo Gulisano.

Paolo Gulisano è nato a Milano nel 1959 e risiede a Lecco.
Medico di professione (è  laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Igiene e Medicina Preventiva, cultore e docente di Storia della Medicina) e scrittore per passione, ha pubblicato una trentina di volumi in gran parte dedicati alla letteratura del fantastico: dai miti celtici alle leggende di Re Artù, da Peter Pan a Moby Dick, dalle Cronache di Narnia a Tolkien, di cui è considerato il massimo esperto in Italia e sul quale ha scritto diversi saggi. Il suo esordio come saggista fu nel 1996 con il volume Cristeros! (edizioni Il Cerchio), dedicato alla persecuzione dei cristiani in Messico negli anni venti. In seguito Gulisano ha dedicato a Tolkien alcune opere. Ha pubblicato inoltre volumi su Gilbert Keith Chesterton e Hilaire Belloc, sulla storia della Scozia, su quella dell’Irlanda e su san Colombano, oltre alla biografia di Clive Staples Lewis e dello scrittore vittoriano George MacDonald. Tra le altre sue opere, due volumi sulla storia della medicina: Pandemie, del 2006, e L’arte del guarire (2011). Nel 2011 ha esordito nella narrativa con il romanzo di fantastoria Il destino di padre Brown. Diversi dei suoi libri sono tradotti e pubblicati all’estero. Collabora con riviste e siti. Il suo blog è www.paologulisano.com

Vieni a incontrarlo alla StarCon 2018.

 

Gabriella Cordone Lisiero su Nathan Never

Il 16 Maggio esce il numero 33 della ristampa cronologica di Nathan Never in edicola con “La Gazzetta dello Sport” e “Il Corriere della Sera”. Oltre alla conclusione della “saga di Atlantide” (che vede come guest star Martin Mystère), il volume contiene il racconto “Hadija”, un momento storico nella vita dell’agente speciale Alfa, poiché introduce il personaggio che da il nome alla storia, e che più avanti ricoprirà un ruolo fondamentale nella vita di Nathan.
Per noi il racconto – disegnato da Ivan Calcaterra (e originariamente pubblicato nel numero 66 della serie di Sergio Bonelli Editore) – riveste un’importanza particolare, in quanto è stato scritto nientemeno che da Alberto Lisiero e Gabriella Cordone. E il volume è corredato infatti da una intervista alla nostra Gabriella, la quale racconta alcuni dei “dietro le quinte” di quell’albo.
Potete portare la vostra copia a Chianciano e farvela autografare direttamente da lei durante la Starcon Italia 2018 (perché verrete alla Starcon, nevvero? Non vorrete certo mancare!).

StarCon 2018: arrivano le tariffe light

La StarCon continua a svolgere il suo compito aggregativo per tutti e lancia le tariffe light. Per le giornate di sabato e domenica sarà possibile accedere a soli 20 euro.

Controllate tutti i dettagli nella scheda light e leggete le specifiche in fondo alla pagina del sito.

Adesso non ci sono più scuse per non passare a trovarci.

 

 

Ultimo appuntamento alle fiere per lo STIC-AL prima della StarCon

A ridosso della StarCon 2018, che ricordiamo si svolgerà dal 24 al 27 maggio presso il PalaMontePaschi nel Parco Fucoli e alle Terme di Chianciano, ecco un nuovo appuntamento fieristico a cui lo STIC-AL parteciperà.

Domenica 20 maggio saremo presenti alla NaonisCon 2018 a Pordenone, dalle 9 alle 20 presso Pordenone Fiere in Viale Treviso 1. Mentre guarderete la mostra di materiale collezionistico privato potrete farvi una foto sulla plancia dell’Enterprise del capitano Picard e fare quattro chiacchiere sull’imminente convention o sulla seconda stagione di Star Trek: Discovery.

Ecco un video di presentazione della manifestazione.

NaonisCon 2018 Teaser

NaonisCon – Pordenone Games & Comics 2018 si parte!

Publiée par NaonisCon – Pordenone Games&Comics sur mercredi 14 mars 2018

Per ulteriori informazioni consultate la pagina Facebook dell’evento.

Venite a trovarci, vi aspettiamo.

 

 

ATTENZIONE – Mary Chieffo non verrà alla Starcon!

E’ una notizia che deluderà molti di voi. E di noi, naturalmente, perchè siamo tutti fan e avremmo voluto tutti vederla sul palco di Chianciano, a Maggio,  ma purtroppo almeno per quest’anno questo sogno non si realizzerà.

Siamo dispiaciuti di comunicare che Mary Chieffo, la klingon L’Rell non sarà presente alla Starcon Italia 2018. L’attrice di Star Trek: Discovery ci ha appena fatto sapere, infatti,  che non potrà essere dei nostri, per sopraggiunti impegni di lavoro.

I partecipanti coinvolti nella cancellazione verranno contattati singolarmente in privato dallo staff della reception. Siamo veramente dispiaciuti.

Ecco i libri di Star Trek che pubblicherà l’editore Fanucci

Abbiamo ricevuto la risposta dell’editore Fanucci alle nostre domande su quali saranno i titoli che verranno pubblicato per Star Trek dato che ha ripreso in mano i diritti per la pubblicazione dei romanzi legati alla saga in Italia.

Si tratta di tre libri di William Shatner,

Le ceneri del paradiso

 

Il ritorno

 

Il vendicatore

 

 

 

 

 

 

 

 

e uno di Peter David

 

Imzadi

Si tratta delle ristampe di romanzi già pubblicati dall’editore.

 

Attendiamo nuove comunicazioni e dettagli.