Dic 07 2016

Arriva The Roddenberry Vault – Lo STIC-AL intervista il produttore Roger Lay jr.

Tra pochi giorni arriverà sugli scaffali dei negozi un cofanetto blu-ray imperdibile per gli appassionati di Star Trek. Si tratta di The Roddenberry Vault, che in 3 dischi raccoglie quanto scovato begli archivi del creatore di Star Trek, Gene Roddenberry. Scene inedite, colonne sonore separate per 12 episodi selezionati con nuovi commenti, nuovi documentari e tanto altri contenuti farciscono all’inverosimile questo prodotto.

roddenberry_vault

Nel numero 185 dell’Inside Star Trek Magazine in distribuzione in questi giorni, Gabriella Cordone Lisiero e Marcello Rossi intervistano il produttore Roger Lay jr. che ha curato l’edizione di questa incredibile raccolta. Ecco alcuni stralci.

Puoi parlarci di come è partito questo progetto? Da quanto tempo ci state lavorando?
Il progetto in realtà ha avuto diverse fasi durante gli anni. La fase effettiva di produzione, che è la fase in cui abbiamo costruito tutti i contenuti creati per il Blu-ray Star Trek: The Roddenberry Vault, è durata circa un anno e mezzo. Possiamo dire che tecnicamente sono stati due anni se si pensa a tutto il tempo in cui abbiamo riflettuto su cosa poteva essere fatto con i filmati e quale fosse il modo ideale di presentarli agli appassionati.

Quanti filmati sono presenti negli “Archivi di Roddenberry”? Li avete scansionati e guardati tutti quanti? Come avete organizzato il lavoro?
C’erano migliaia di bobine di pellicola, e ognuna variava in lunghezza: alcune erano molto corte, altre più lunghe. A volte si apriva uno dei contenitori e ci trovavamo dentro una bobina intera, lunga da 45 minuti a un’ora. Altre volte c’erano pellicole diverse nel contenitore, che potevano durare un paio di minuti, e tutte quelle pellicole più corte dovevano essere montate insieme, messe su una bobina in modo che potessero essere montate nella macchina telecinema ed essere così scansionate. C’era una quantità folle di pellicole.

Come ti sei sentito a lavorare su materiale che apparteneva al creatore della saga in persona, Gene Roddenberry?
Devo confessare che ci sono stati molti momenti, durante le fasi di produzione e post-produzione nei quali non riuscivo a credere a quello che stavo facendo: ero seduto qui nel mio studio di montaggio nell’anno 2016 ad Hollywood con queste immagini strabilianti. Cinquant’anni dopo che la produzione originale della serie sto montando scene da episodi indimenticabili come “Spazio profondo” o “Uccidere per amore”. Per un fan di lungo corso come me… era davvero incredibile quel che stava accadendo.

Di seguito i contenuti del cofanetto.

Inside The Roddenberry Vault
[Dentro l’Archivio di Roddenberry] Rod Roddenberry presenta agli spettatori la scoperta delle pellicole di Star Trek credute perdute che appartenevano al padre. Con immagini da ciascuno dei dodici episodi presenti nel cofanetto, questo documentario speciale in tre parti offre un’esplorazione guidata del significato storico del materiale appena scoperto, attraverso nuove interviste a decine di persone che hanno lavorato e studiato Star Trek.

Star Trek: Revisiting A Classic
[Star Trek la rivisitazione di un classico] ci fa dare un’occhiata alle origini della serie iconica, comprese scene di vita sul set, con nuove interviste con gli attori ospiti, i registi e il personale di produzione.
Strange New Worlds: Visualizing the Fantastic
[Strani nuovi mondi: visualizzare il fantastico] è un’immersione nella creazione delle astronavi, del teletrasporto e degli effetti visivi classici di Star Trek. Lo speciale combina elementi degli effetti visivi cinematografici nuovi e appena ritrovati con interviste ai maestri degli effetti di Star Trek, come i veterani membri fondatori della Industrial Light & Magic Richard Edlund, Doug Drexler, Dan Curry e Gary Hutzel.
Per dare accesso ai fan a tutte le immagini, anche se frammentarie, e ai dialoghi eliminati dell’innovativa serie ecco una raccolta di materiale dall’ Archivio intitolata Swept Up: Snippets from the Cutting Room Floor
[Raccolti da terra – rimasugli dal pavimento della sala di montaggio].
Disco Uno:
Episodi
L’espediente della carbonite (con traccia musicale separata)
Arena (con traccia musicale separata)
Spazio profondo (con traccia musicale separata)
Al di là del paradiso (con traccia musicale separata)
NUOVO! Commento audio di Dorothy “D.C.” Fontana e Gabrielle Stanton
Contenuti speciali
NUOVO! Inside the Roddenberry Vault (Parte 1)
NUOVO! Star Trek: Revisiting a Classic
Disco Due:
Episodi
Il mostro dell’oscurità (con traccia musicale separata)
Uccidere per amore
NUOVO! Commento audio di Roger Lay Jr., Scott Mantz e Mark A. Altman
Pianeta Deneva (con traccia musicale separata)
Guarigione da forza cosmica (con traccia musicale separata)
Contenuti speciali
NUOVO! Inside the Roddenberry Vault (Parte 2)
NUOVO! Strange New Worlds: Visualizing the Fantastic
Disco Tre:
Episodi
Dominati da Apollo (con traccia musicale separata)
Specchio, specchio (con traccia musicale separata)
Animaletti pericolosi (con traccia musicale separata)
NUOVO! Commento audio di David Gerrold e David A. Goodman
Ritorno al domani (con traccia musicale separata)
Contenuti speciali
NUOVO! Inside the Roddenberry Vault (Parte 3)
NUOVO! Swept Up: Snippets from the Cutting Room Floor
Qui potete trovare sulla pagina Facebook della Universal Pictures Italia un saluto del figlio di Gene, Eugene “Rod” Roddenberry.
https://www.facebook.com/UniversalPicturesItalia/videos/1157797104273937/
Da Ultimo Avamposto potrete acquistare sia The Roddenberry Vault che l’edizione in blu-ray della serie animata di Star Trek in uscita nello stesso giorno.
star_trek_animato
Buona visione.

Dic 03 2016

In distribuzione l’Inside 185

Come avviene da anni, una nutrita gang di soci dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” ha preparato per la spedizione il nuovo bollettino dell’associazione, l’Inside Star Trek Magazine numero 185.

istm-185

Per tutti quelli che vogliono dare un’occhiata ad alcune pagine basta cliccare qui.

Per i soci che hanno diritto a questo Inside basta cliccare qui per leggerlo tutto.

Ancora una volta questo numero è ricco di articoli esclusivi e di pagine scritte dai soci per i soci.

A chiudere, la quarta di copertina ricorda che la StarCon non si terrà più a Bellaria ma a Chianciano Terme.

chianciano

Correte a leggere mentre la redazione sta già impaginando l’Inside 186.

 

Dic 01 2016

Starcon Italia 2017: Ecco la locandina!

Per chi lavora dietro le quinte delle convention non c’è pace! Non si è ancora spenta l’eco della Reunion, e ci stiamo già dando da fare per la Starcon! Per farvi vedere che stiamo lavorando per voi, vi mostriamo in anteprima l’illustrazione che sarà alla base della locandina della Starcon Italia 2017 e di tutta la grafica promozionale della convention. Realizzata dal bravissimo Luca Pavan in esclusiva per noi.

loc-starcon_2017
Vi ricordiamo che la Starcon Italia 2017 si terrà non più a Bellaria, ma a Chianciano Terme, dal 25 al 28 Maggio. Save the date! (And the location, too!)

 

1

Nov 29 2016

Scelti i primi attori per Star Trek: Discovery

La nuova serie, che partirà nel maggio 2017 e che in Italia verrà trasmessa da Netflix (poche ore dopo la trasmissione USA), vede salire a bordo della nave Discovery i primi tre membri dell’equipaggio (o degli equipaggi!). Lo ha annunciato il sito ufficiale di Star Trek:

Doug Jones, il cui talento è spesso stato espresso dietro una maschera, come nei film Hellboy e Il labirinto del fauno, rivestirà i panni del tenente Saru, che appartiene a una razza aliena nuova per Star Trek.

Michelle Yeoh, famosa soprattutto per i suoi ruoli nei film Il domani non muore mai e La tigre e il dragone 2, interpreterà il capitano della Flotta Stellare Georgiou, al comando della nave Shenzhou.

Anthony Rapp, famoso attore di Broadway che abbiamo visto, tra gli altri, in A Beautiful Mind, sarà il tenente Stamets, un esperto di funghi e ufficiale scientifico della Discovery.

Ecco i volti dei tre attori.
I tre primi attori del cast di Star Trek: Discovery.

Nov 20 2016

La STARCON lascia Bellaria!

La notizia sta rimbalzando sui social network, ed è stata resa ufficiale sabato 19 Novembre 2016, nel corso della Reunion XII, a Riccione. E’ tutto vero, non è una bufala: la Starcon cambia sede, dopo diciotto anni in cui la nostra convention ha accolto partecipanti da ogni parte d’Italia e dall’estero, e portato sempre grandi ospiti internazionali, facendo diventare la cittadina romagnola un “luogo simbolo” della fantascienza italiana. Il “divorzio” da Bellaria non avviene senza rimpianti, ma anche se abbiamo sempre avuto un ottimo rapporto con gli albergatori, che ci hanno sempre ospitato con calore e affetto, non era più possibile continuare la collaborazione con la nuova gestione del Palacongressi, e dopo diverse incomprensioni e insanabili differenze di vedute, la rottura è stata ormai inevitabile.
“La nostra manifestazione si è svolta per 18 anni di seguito a Bellaria Igea-Marina e i nostri partecipanti hanno sempre gradito molto l’ambientazione, ma ora è tempo di cambiare”, ha detto Massimo Romani, coordinatore del Comitato Organizzatore della STARCON, nel corso della conferenza stampa tenutasi alla Reunion “fortunatamente la nostra è la più grande manifestazione di fantascienza d’Italia e non ci sono mai mancate le proposte per spostarla altrove.”

Massimo Romani e Nicola Vianello durante la conferenza stampa, alla Reunion 2016.

Massimo Romani e Nicola Vianello durante la conferenza stampa, alla Reunion 2016.

Abbiamo quindi accettato con piacere l’offerta del sindaco di Chianciano Terme (Siena), ed è quindi nella cittadina toscana che nel 2017 la Starcon si trasferirà. Potremo contare sulle strutture congressuali dell’Hotel Excelsior e del Palamontepaschi, oltre che sui numerosi alberghi della zona. L’entusiasmo è grande, e ci sono le premesse per poter pensare a ulteriori espansioni della nostra convention e a crescere ancora.

Il Grand Hotel Excelsior di Chianciano Terme

Il Grand Hotel Excelsior di Chianciano Terme…

...e la sua sala congressi.

…e la sua sala congressi.

 

Dopo diciotto anni si cambia. Fare le valige non è mai facile, e porteremo sempre con noi tanti ricordi, ma non possiamo non essere entusiasti di fronte alla nuova avventura che ci si prospetta davanti. Si riparte. Andremo a esplorare nuovi mondi, sempre per andare dove nessun fan è mai giunto prima.
La Starcon si terrà dal 25 al 28 Maggio 2017, a Chianciano Terme (SI). Tenete queste date libere sulla vostra agenda, e aspettatevi nuove comunicazioni e aggiornamenti, nei prossimi mesi. Stiamo costruendo qualcosa di nuovo, e vogliamo farlo tutti insieme: Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero”, Yavin 4, Doctor Who Italian Club ed Elara.
Il meglio deve ancora arrivare.

 

Nov 17 2016

Al via la Reunion XII

Mancano poche ore alla dodicesima Reunion che lo staff dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero”, Doctor Who Italian Club e Ultimo Avamposto organizza da alcuni anni all’Hotel Mediterraneo a Riccione. Le prime automobili sono partite come anche il primo furgone carico del materiale d’allestimento e non solo.
reunion
Come già annunciato sono attesi quali ospiti d’onore Carolyn Saymour e Umberto Guidoni.

Carolyn Seymour, nota tra gli appassionati di Star Trek per il ruolo della romulana Toreth nell’episodio “Face of The Enemy” di Star Trek The Next Generation, Carolyn ha interpretato anche i personaggi di Mirasta Yale e di Taris, sempre in Star Trek The Next Generation, mentre in Star Trek Voyager è stata la governante olografica Mrs. Templeton. Carolyn è famosa anche per aver interpretato il personaggio di Abby nella serie inglese I sopravvissuti (Survivors) del 1975, ha recitato anche in Spazio 1999 (nell’episodio “Tora”), ne Ai confini della Realtà (nell’episodio “Questi dei!”), ed è stata Zoey ne In Viaggio nel Tempo (Quantum Leap). Di recente ha prestato la voce al personaggio di Mon Mothma nel videogioco Star Wars Jedi Knight II: Jedi Outcast e al personaggio di Karin Chakwas nel videogioco Mass Effect.

seymour

Umberto Guidoni, astronauta, astrofisico e scrittore italiano che abbiamo già incontrato due volte alla STICCON.
Guidoni ha partecipato a due missioni NASA a bordo dello Space Shuttle. Nel 2001 è stato il primo astronauta europeo a visitare la Stazione Spaziale Internazionale. Per l’occasione, oltre alla bandiera italiana, ha portato a bordo lo stendardo della Presidenza della Repubblica Italiana consegnatogli dall’allora Presidente Carlo Azeglio Ciampi. È stato europarlamentare dal 2004 al 2009 ed ora si occupa di divulgazione scientifica, partecipando e organizzando eventi legati allo spazio.

guidoni

Di seguito il programma provvisorio della manifestazione.

PROGRAMMA PROVVISORIO DELLA REUNION

VENERDI

15.00   Inaugurazione
15.20   Proiezione: “Sharknado: The 4th Awakens”
16.50   Proiezione: Omaggio a Carolyn Seymour Star Trek – The Next Generation 6.14
“Il volto del nemico”
17.30   Proiezione: “For the Love of Spock”
19.30   Pausa cena
21.00   Monopoly Night : nella sala principale veranno allestiti  Monopoli di Star Trek /
Star Wars / Dr. Who per una sfida all’ultima casella!

SABATO
10.00   Star Trek Beyond, opinioni a confronto. Proiezione di contenuti inediti
da DVD o Blu Ray
11.15    Conferenza: Leonard  – Presentazione del libro di W.Shatner, con Nicola Vianello.
12:00    Conferenza stampa: presentazione Starcon 2017
12.30    Pranzo
15.00    Ospite: Umberto Guidoni
16.00    Ospite: Carolyn Seymour
17.00    Sessione foto e autografi
18.00    “Comic WHO…il Dottore a fumetti” a cura di Carlo Recagno
19.30    Pausa Cena
21.00    Reunion Quiz
22.00    Sfilta costumi
23.00    Asta Cieca

DOMENICA

10.00   Proiezione:  Star Trek Continues Ep. 7 “Embracing the Winds”
11.00   Ospite: Umberto Guidoni
12.00   Sessione foto e autografi
12.30   Pausa Pranzo
14.30   Ospite: Carolyn Seymour
15.30   Sessione foto e autografi
16.00   Conferenza La nuova serie: Star Trek Discovery a cura di Marcello Rossi
17.00   Conferenza: Data Astrale 2016.09, cinquant’anni di Star Trek a cura di Cesare Cioni
18.00   Conferenza: Speciale Antibufala – quello che pensavi di sapere su Star Trek e che
non è vero – a cura di Paolo Attivissimo e Marcello Rossi
19.30   Cerimonia di chiusura e foto di gruppo.

Passate a trovarci.

 

 

Ott 28 2016

Star Trek Beyond a Lucca!

lucca-st-poster

A chi sta per partire – ma anche a chi è già partito – per Lucca Comics & Games 2016 segnaliamo che Sabato 29 Ottobre, al Cinema Centrale alle ore 12:00, verrà proiettato, in anteprima assoluta, Star Trek Beyond, l’ultimo capitolo della trilogia “reboot” prodotta da JJ Abrams, in una nuova versione  con ben 10 minuti di scene inedite! Verranno inoltre proiettati alcuni contenuti speciali che arricchiranno i prodotti home video del film (DVD, Blu-RayTM, Blu-RayTM 3D, Steelbook Blu-RayTM, 4K Ultra HD), distribuiti da Universal Pictures Home Entertainment Italia e disponibili dal 16 Novembre 2016.

Naturalmente a Lucca troverete anche, presso lo stand di Ultimo Avamposto, la fantastica Marina Sirtis (Deanna Troi in Star Trek: The Next Generation), che terrà incontri con il pubblico nelle giornate di Domenica 30 e Lunedì 31, con sessione autografi; ma questo lo sapevate già, vero?
http://www.stic.it/eventi/INCONTRI/incontri.html.

Ott 27 2016

Una romulana alla Reunion.

14884554_664238973757114_9157666335273879507_o Ne dubitavate? Alla Reunion non ci sarà solo l’astronauta Umberto Guidoni, ma avremo come di consueto l’ospite Trek: si tratta di Carolyn Seymour, nota tra gli appassionati di per il ruolo della romulana Toreth nell’episodio “Face of The Enemy” di Star Trek The Next Generation. Carolyn ha interpretato anche i personaggi di Mirasta Yale e di Taris sempre in The Next Generation, mentre in Star Trek Voyager è stata la governante olografica Mrs Templeton. E’ nota per aver interpretato il personaggio di Abby nella serie inglese I sopravvissuti (Survivors) del 1975, e per il suo ruolo come Zoey ne In Viaggio nel Tempo (Quantum Leap); ha inoltre recitato anche in Spazio 1999, nell’episodio “Tora”,  e ne Ai confini della realtà, nell’episodio “Questi dei!”. Di recente ha prestato la voce al personaggio di Mon Mothma nel videogioco Star Wars Jedi Knight II: Jedi Outcast e al personaggio di Karin Chakwas nel videogioco Mass Effect.
I “veterani” delle convention dello Stic la ricorderanno anche per essere già stata in mezzo a noi nel 2002 a Bellaria, alla Sticcon XVI. Un gradito ritorno, quindi.

sticcon2002_032

Carolyn sul palco di Bellaria, nel 2002.

Ott 24 2016

Bando di concorso per il premio Gianfranco Viviani

Annarita Guarnieri, una dei fondatori, più di trent’anni fa, dello Star Trek Italian Club, ci invita a diffondere questa iniziativa per ricordare Gianfranco Viviani, editore scomparso il 29 agosto del 2014.

Gianfranco Viviani (foto tratta da fantascienza.com)

Gianfranco Viviani (foto tratta da fantascienza.com)

Con il patrocinio dell’Associazione World SF Italia, è indetto il concorso “Gianfranco Viviani” per il miglior racconto fantasy inedito di autore italiano – o comunque scritto in lingua italiana – di autore esordiente o emergente.

–         Il racconto dovrà essere fra le 5 e le 25 cartelle dattiloscritte di 2000 battute ciascuna (spazi inclusi)

–         Ciascun autore non potrà inviare più di un racconto

–         Il racconto dovrà pervenire entro e non oltre il 10 Maggio 2017 in quadruplice copia dattiloscritta inviata a

Annarita Guarnieri

Via Monteceresino 15

27046 – Santa Giuletta – PV

–         Il dattiloscritto dovrà essere accompagnato da nome, cognome, recapito telefonico ed e-mail dell’autore e da una breve nota bio-bibliografica

–         Il vincitore, che sarà premiato con una targa, sarà scelto a parere insindacabile della giuria e dovrà essere presente di persona o tramite rappresentante, alla premiazione che si terrà durante il Raduno Tolkieniano a San Marino- edizione 2017.

Previo parere favorevole della giuria e qualora si raggiunga un numero adeguato di opere giudicate meritevoli, i racconti migliori saranno riuniti in un’antologia pubblicata da Il Cerchio Iniziative Editoriali (Repubblica di San Marino).

 

 

Ott 24 2016

Adam Nimoy a Trieste

Si svolgerà dall’1 al 6 novembre 2016 la 16a edizione del Trieste Science+Fiction Festival, organizzato da La Cappella Underground.

Il manifesto ufficiale del Trieste Science+Fiction Festival realizzato da Davide Toffolo

Il manifesto ufficiale del Trieste Science+Fiction Festival realizzato da Davide Toffolo

La selezione ufficiale del festival presenta anteprime mondiali, internazionali e nazionali, con tre sezioni competitive che ospitano filmaker e cineasti da tutto il mondo.

La preapertura del festival celebrerà i cinquant’anni di Star Trek con la proiezione in anteprima italiana di For the Love of Spock di Adam Nimoy, figlio dell’attore Leonard Nimoy, il mitico Spock della serie cult Star Trek.
Un documentario unico nel suo genere, che racconta la vita di Spock e di Leonard Nimoy, l’attore che gli ha prestato il volto per cinquant’anni. Per la gioia di tutti gli appassionati della serie Adam Nimoy sarà tra gli ospiti della manifestazione, martedì 1 novembre, assieme a Terry Farrell, l’amatissima Jadzia Dax di Star Trek: Deep Space Nine.

161023_nimoytrieste_still2

Le sedi principali del Trieste Science+Fiction Festival saranno la Sala Tripcovich, grazie alla collaborazione della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, il Teatro Miela e il Magazzino delle Idee. L’adiacente palazzo della Casa del Cinema, sede delle principali associazioni di cultura cinematografica cittadine, sarà il quartier generale del festival.

Adam Nimoy (a destra) porta al Festival il documentario che ha dedicato a suo padre

Adam Nimoy (a destra) porta al Festival il documentario che ha dedicato a suo padre

 

 

Post precedenti «