Reunion XIII – Giorno 1

E’ iniziata! La convention autunnale dello STIC-AL, alla sua tredicesima edizione! Siamo qui, a Riccione, all’Hotel Mediterraneo, sul lungomare, malgrado la pioggia e l’umidità. Malgrado lo sciopero dei treni che ha limitato i movimenti di alcuni di noi, costringendoli a cercare soluzioni alternative (bus, tipo “gita scolastica”). Malgrado tutto siamo di nuovo qui!

La regia insediata al posto di comando effettua gli ultimi controlli

Inizio in perfetto orario (o quasi). La convention è stata inaugurata da Nicola Vianello, neopresidente dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” e da Marina Domenicali (in rappresentanza del Doctor Who Italian Club), con il nostro consueto “bravo presentatore” Marco Pesaresi a fare gli onori di casa. Tutto era iniziato così bene…peccato che subito dopo hanno proiettato Sharknado 5 (o era il 6? Boh!)! Quella serie di film ci perseguita da anni, ed è diventata ormai un appuntamento fisso della Reunion. Perché?, io mi domando. Perché una tale volontà di farsi del male? Rito scaramantico, forse? C’è dietro forse un sinistro complotto? (anzi, “gombloddo”). Forse potrebbe indagare Paolo Attivissimo, noto cacciatore di bufale (e più bufala di quei film non ce n’è), ma proprio quest’anno non è potuto intervenire.

La reception incomincia il suo lavoro, con l’aiuto di un extraterresatre (poco extra e molto terrestre).

E abbiamo iniziato, tra proiezioni e giochi da tavolo. Tra chiacchierate amichevoli, gran mangiate (il buffet dell’albergo, come sempre, induce all’abbuffat; anzi, alla grande abbuffat!) e bevute a notte fonda, quando gli ultimi irriducibili si spalmano sui divanetti per riposarsi delle fatiche della giornata. C’è poco da raccontare perché il venerdì è sempre un inizio in sordina, ma ci rifaremo domani, con i nostri ospiti e tutti gli eventi “clou” della Reunion.

Che ci facciamo alla Reunion? Ci facciamo la birra, ecco cosa!

Tredicesima edizione. E’ tanto, se ci pensate, considerando quanti club e associazioni, nel corso degli anni, hanno dovuto abbandonare. E noi invece dodici anni fa abbiamo addirittura raddoppiato! Abbiamo voluto inaugurare un’altra tradizione, quella del rivedersi in autunno, a metà strada tra una Sticcon (ora Starcon) e un’altra. E mai iniziativa fu più gradita. Siamo un gruppo, una squadra, un righello (ah no, scusate, quello non c’entra), e tutti quanti diamo vita a questa piccola grande convention, più ristretta e “familiare” della Starcon, dove i vecchi amici si ritrovano. Tutti assieme appassionatamente, veterani di mille bottiglie (no, non è un errore di battitura). In riva al mar!

 

Il nostro presidente, Nicola Vianello, mentre rinnova l’iscrizione a un’avvenente giovane donna.

A domani! Le sorprese in serbo sono tante. Non so quelle in croato, ma mi informerò.

 

Stic: cose buone dal mondo.

Articoli correlati

  1. Starcon 2017: il Giorno Finale

1 comment

    • Flavia Ostani on 30 gennaio 2018 at 14:45
    • Reply

    E’ stata soltanto la seconda Reunion per me e mio fratello. Il nostro lavoro ci ha precluso le precedenti. Quindi, l’abbiamo particolarmente apprezzata. Bello l’ Hotel Mediterraneo, con tutte le luci dell’ arcobaleno ! E bravissimi Dominic Keating, i nostri grandi Nicola Vianello, Massimo Romani, Marcello Rossi… con la classe e la determinazione che li contraddistingue.
    Ci rivedremo alla STARCON, a Dio piacendo. Speriamo venga Gabriella.
    I fedeli soci dello STIC

    Flavia e Claudio Ostani

Rispondi a Flavia Ostani Annulla risposta

Your email address will not be published.

*