Reunion 2018: Giorno 1

L’Hotel Mediterraneo alla sera.

 

Ohei, che la vaga ben, che la vaga mal
siam sul fior della gioventù
Pensa a la magna e bevi
Pensa a la magna e bevi

La Reception, sempre a vostra disposizione e pronta a rispondere a ogni vostra domanda. Attenzione: sanno tutto di tutti, quindi state in campana!

Signori, la REUNION XIV è ufficialmente iniziata. Siamo qui, all’Hotel Mediterraneo di Riccione, voi invece siete rimasti a casa e vorrete di certo sapere come sta andando, e per questo ci siamo qua noi, a fornirvi gentilmente di un servizio disponibile in esclusiva su STIC Star Trek News (e sulle pagine Facebook dove le nostre news rimbalzano).
Sappiate quindi che la convention si è aperta come di consueto con il saluto del presidente dello STIC-AL Nicola Vianello, coadiuvato da Marcello Rossi, i quali hanno dato inizio alle danze (prima un elegante Fox-Trot, poi un indiavolato Cha-cha-cha).

Eccoli, quei due loschi figuri!

E subito siamo entrati nel vivo della convention (diciamocelo, è sempre meglio dal vivo che dal morto) con l’attesissima proiezione del nuovo capitolo di un’epica saga che ormai è un appuntamento fisso della nostra convention. Non c’è dubbio che la Reunion non sarebbe la stessa senza questo importante ingrediente. Ma cosa dico, importante? Indispensabile! Ma cosa dico, indispensabile? Insostituibile! Ma cosa dico, insostituibile? Se ne poteva fare anche a meno!
Stiamo parlando (sigh!) di Sharknado 5, sempre più demenziale, l’ultimo capitolo della serie di action movies che ha dato alla fantascienza quello che il ketchup ha dato all’alta cucina. Ogni anno, puntuale, ce lo ritroviamo alla Reunion, non si scappa! (Nel senso che chiudono le porte della sala e non è possibile fuggire.)

Ma per fortuna non c’è solo Sharknado, ci sono stati anche episodi de Il Trono di Spade e di Doctor Who e, dulcis in fundo, la conferenza scientifica “Guarda che Luna…guarda che Marte”, di Gianfranco Lollino, dell’Osservatorio Copernico di Saludecio (RN).

“Guarda che è l’Una”, “No, è appena mezzanotte e mezza”…

Insomma, non è ancora “tanta roba”, come si dice oggi, ma senz’altro prepara adeguatamente per i piatti forti che ci saranno sabato. Sì, sto facendo paragoni culinari, perché qui al Mediterraneo si mangia benissimo, tutti ci stiamo sfondando di cibo a ogni pasto: colazione, pranzo, cena. Torneremo a casa pesando in media un paio di chili in più, e dovremo metterci a dieta in vista delle abbuffate di Natale!
Anche questo è Reunion. Così come è Reunion stare spaparanzati sui divanetti fino alle due di notte, sorseggiando l’ippocrasso gentilmente fornito da uno dei nostri (grazie, Faber!), il nostro abituale pusher che non ce lo fa mai mancare. E alè, cazzeggio allo stato brado fino a notte fonda.
Sabato (oggi, per voi che leggete), arriveranno i nostri ospiti; anzi, uno, Ross Mullan, è già qui, e attendiamo l’arrivo di Giulia Santilli, voce italiana del cadetto Tilly.
Restate sintonizzati, quindi. Ci sentiamo domani, stesso bat-canale.

Ohei, che la vaga ben, che la vaga mal
siam sul fior della gioventù
Pensa a la magna e bevi
Pensa a la magna e bevi
Bevi anche tu!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.