Gen 24 2014

Niente italiano per i Blu-ray di Enterprise

Lo avevamo già annunciato, ma a causa degli errori su molti siti di ordini online si è creata molta confusione.

Confermiamo dunque che le edizioni italiane in Blu-ray delle stagioni 3 e 4 di Enterprise non ci saranno. Inoltre confermiamo che l’audio e i sottotitoli italiani non sono presenti nelle altre edizioni (europee o oltreoceano) che contengono solo l’originale inglese e i doppiaggi in francese, tedesco e giapponese.

Resta la speranza che questa decisione possa essere rivista nel caso nei prossimi mesi o anni il mercato italiano delle vendite riprenda. Anche se è una magra consolazione, lo stesso destino hanno avuto le edizioni di Enterprise in lingua spagnola!

58 comments

1 ping

Vai al modulo dei commenti

    • madduxdonner on 25 gennaio 2014 at 23:10
    • Rispondi

    Prepariamoci anche per la botta di The Next Generation. Uno schifo assoluto…

    • Claudio S on 28 gennaio 2014 at 08:16
    • Rispondi

    Beh speriamo di no, se lo facessero anche con TNG sarebbe davvero il colmo. E meriterebbero un invio di lettere da far crollare il palazzo della Paramount.

    • madduxdonner on 28 gennaio 2014 at 12:35
    • Rispondi

    Si, ma non è che la situazione di enterprise sia da minimizzare. La trovo un’immane scelleratezza al pari di non far uscire TNG. E’ ugualmente gravissimo.

    • robersonic on 28 gennaio 2014 at 22:55
    • Rispondi

    scusate, ma dove sarebbe il comunicato ufficiale della Universal? Vi hanno telefonato? Vi hanno mandato una mail? Ma soprattutto, cosa intende fare lo STIC per contrastare questo andazzo? In altri tempi lo STIC a questo punto avrebbe già saputo il perché e il percome di questo tratamento a pesci in faccia. E adesso? Nemmeno una richiesta di chiarimenti? Una petizione?

    • Gabriella Cordone Lisiero on 29 gennaio 2014 at 11:44
    • Rispondi

    Le notizie che pubblichiamo su questo sito sono ufficiali perché controllate direttamente con la fonte, che in questo caso è la CBS Paramount negli Stati Uniti, a cui abbiamo chiesto chiarimenti e conferme.
    Il trattamento che riservano al nostro mercato italiano è lo stesso riservato a tutti i mercati in cui il prodotto non vende abbastanza per giustificare gli investimenti (in localizzazione o inserimento di lingue e sottotitoli).
    Insomma, gli Italiani non hanno acquistato i Blu-ray di Enterprise dimostrando così lo scarso interesse per il prodotto e la CBS Paramount ha agito di conseguenza.

    • Paolo on 29 gennaio 2014 at 12:44
    • Rispondi

    Gabriella, grazie per la risposta.
    Però dai, questa è proprio un presa per i fondelli.
    Quanto potrà mai costare l’inserimento dell’italiano in una qualsiasi edizione europea? Ricordiamoci che gli episodi non necessitano di nessun doppiaggio, ma solo di una semplicissima riconversione dell’audio già esistente.

    Ok che le major non sono onlus, però un minimo di rispetto per gli acquirenti onesti non guasterebbe.

    • robersonic on 29 gennaio 2014 at 22:25
    • Rispondi

    Quindi ve lo hanno detto a voce? Oppure vi hanno mandato una mail? Vuol dire che la decisione arriva dagli USA e non ci si può fare niente?

    Ado ogni modo la giustificazione è ridicola (e tra l’altro se davvero fanno i pidocchiosi sui costi di – ROTFL – localizzazione, allora sì che c’è da temere per TNG, che però qualche decina di copie in più rispetto a ENT dovrebbe averle vendute… mamma mia, come siamo messi male!). In ogni caso, un gigante come la Paramount non può tradire in questo modo la fedetlà degli acquirenti PAGANTI, dovrebbe rispettarli e persino coccolarli, visto che è una razza in via di estinzione. Dato che a quanto pare nessuno ha intenzione di alzare la voce o di mettere su una petizione (è questo, soprattutto, a sorprendere), invito tutti quelli che hanno minimamente a cuore le sorti di Star Trek in Italia a scrivere una mail di protesta e/o richiesta di spiegazioni a questo indirizzo: itauniversalpictures@gmail.com, a quanto pare l’unico reperibile in Rete. Io e altri l’abbiamo già fatto, vediamo se rispondono. Non servirà a niente, ma almeno sarà chiaro che non siamo proprio tutti fessi.

    • robersonic on 29 gennaio 2014 at 22:27
    • Rispondi

    adesso vado a vedere come l’hanno presa in Spagna, scommetto che lì qualcosa faranno…

    • Claudio S on 30 gennaio 2014 at 08:38
    • Rispondi

    Grazie per l’indirizzo robersonic.
    Visto che parli di organizzare una petizione, che mi trova pienamente d’accordo, perché non la organizzi, ti prometto il mio sostegno e sono certo anche di tantissimi altri trekker.
    Sono certo che potremmo darne visibilità su Facebook e nei tanti gruppi di appassionati che costellano la rete.

    • Giuliano on 22 febbraio 2014 at 14:48
    • Rispondi

    Corro subito a scrivergli una mail con i fiocchi…. itauniversalpictures@gmail.com

    • hrts on 27 febbraio 2014 at 18:42
    • Rispondi

    siamo alle solite, italia=merda

    • davide on 2 marzo 2014 at 14:16
    • Rispondi

    Ho mandato mail adesso all’indirizzo che avete indicato sopra… Anche perche stavo comprando la prima stagione di enterprise su Amazon stamattina! Per fortuna ho letto i commenti, e sono venuto qui!!! In realtà sto facendo anche TNG, e mi sembra davvero assurdo… Davo per scontate ds9 e Boy, in futuro… Se penso a quanto blu ray sotto prezzo troviamo nei supermercati in quei cestoni buttati giù a caso… BAH!

    • darietto_2 on 12 marzo 2014 at 22:39
    • Rispondi

    Qualcuno voleva la botta? Eccola!!

    http://www.amazon.com/gp/product/B00IURL19Y/?tag=trekcore-20

    Speriamo che si tratti di un errore di amazon, ma il fatto che invece ci sia lo spagnolo rende improbabile che sia un copia e incolla.

    • robersonic on 12 marzo 2014 at 23:16
    • Rispondi

    magari parlate anche di questo trattamento da deficienti che ci hanno riservato, alla prossima festicciola di Bellaria.

      • Claudio Sonego on 14 marzo 2014 at 08:44
      • Rispondi

      Credo che sarà un argomento di cui si discuterà molto nei prossimi mesi, soprattutto se dovesse essere confermata la mancanza di una edizione italiana.

      Amazon però ha commesso errori in precedenza, proprio su Star Trek, dunque personalmente vorrei avere delle conferme.
      Purtroppo lo STIC non può fare molto per cambiare la situazione, però tutti insieme possiamo far sentire le nostre voci.

    • darietto_2 on 14 marzo 2014 at 17:58
    • Rispondi

    Scusate se prendo ancora la parola, non sono un socio stic, ma ho comprato a lungo la rivista fintanto che si trovava in edicola (erano gli anni 90, inizio 2000). Ricordo un sacco di interviste in cui il management dello stic si lodava di tutte le collaborazioni con la paramount, per gli adattamenti dei dialoghi, per i dvd e in generale per tutti i contatti che avevano sviluppato negli anni. La notizia di sospensione di enterprise, qui sulle news, è stata data con abbondante anticipo rispetto la pubblicazione del terzo cofanetto (prima ancora che comparisse a catalogo sui vari amazon ecc..). Ora, trovo veramente strano che, se una decisione definitiva su TNG sia stata presa, lo stic non ne abbia avuto notizia. I casi sono due, o la paramount ha comunicato solo le lingue “sicure” e ancora non è stata presa una decisione sull’italiano (ma i tempi sarebbero a questo punto molto ristretti) oppure l’italiano (per una serie di considerazioni logiche, la scheda tecnica è troppo precisa per essere sbagliata, in genere quando amazon canna scrive due lingue in croce o fa il copia incolla di un altro cofanetto; e poi anche perchè il sesto cofaneto non compare tra le prossime uscite del catalogo universal, a differenza dei precedenti) proprio non c’è e lo stic tace per non trovarsi a maggio la convention piena di gente inferocita. Visto comunque il seguito di tng in italia sarebbe il caso che lo stic interrogasse i suoi contatti e ci facesse sapere la situazione, anche per mettere a tacere i mal pensanti che spuntano sempre in questi casi. Lo dico poichè magari oggi siamo ancora in tempo a far cambiare idea alla paramount, ma una volta che hanno fatto il Master senza italiano, è assolutamente certo che non ne produrrano uno nuovo solo per l’italia.

      • Claudio Sonego on 17 marzo 2014 at 08:21
      • Rispondi

      “o stic tace per non trovarsi a maggio la convention piena di gente inferocita.”

      Che stupidaggine.
      Scusa ma questo modo di vedere le cose proprio non lo capisco.
      Che lo STIC sappia o meno non mi è dato sapere ma che taccia per evitare la rogna mi suonerebbe veramente stonato, visto che anche quando di Enterprise molti speravano che l’italiano ci fosse lo STIC non si è nascosto ed ha espresso in maniera chiara che non ci sarebbe stato. Inoltre non è che se la Paramount fa una cosa che a noi italiani non va bene la colpa debba ricadere per qualche ragione sullo STIC.
      Mi viene da pensare che a certa gente le risposte vadano bene solo se corrispondono al proprio pensiero.
      Sul fatto poi di far cambiare idea alla Paramount, mi trovi pienamente d’accordo sul far sentire la propria voce, ho scritto anch’io alla Universal Italia, ma resto convinto che non serva a molto solo che mi aggrappo a quel sottile filo di speranza che ho.

    • robersonic on 15 marzo 2014 at 23:49
    • Rispondi

    io il silenzio dello STIC su una faccenda così importante lo trovo incomprensibile e anzi sconcertante, soprattutto considerando quello che lo STIC ha fatto in passato per la diffusione di Star Trek in Italia. Evidentemente lo STIC dà per scontata l’assenza dell’Italiano dalle lingue dei prossimi due cofanetti, oppure è troppo preso dall’organizzazione della manifestazione. C’è stato un tempo in cui lo STIC avrebbe fatto fuoco e fiamme per chiarire questa situazioni e fare pressioni, oggi si limita a “controllare direttamente con la fonte”. Faccio notare che in Germania hanno già organizzato una petizione per avere nei prossimi cofanetti un audio tedesco *migliore* (cioè in 5.1) di quello avuto finora, e noi qui a girarci i pollici. Nessuno ovviamente si sognerebbe di togliere l’audio tedesco ai tedeschi, certi torti le major possono permettersi di farli solo agli italiani, che piegano la testa e accettano tutto supinamente.

      • Claudio Sonego on 17 marzo 2014 at 08:25
      • Rispondi

      Mah, tu ed altri avete la presunzione di sapere tutto, e leggete le cose creando la vostra visione della realtà. Mi ricorda molto l’episodio in cui 7 di nove si connette si scarica i diari di bordo della Voyager e comincia a vedere complotti e motivazioni nascoste dietro ogni cosa che sia accaduta alla nave negli utlimi anni.

      Io voglio l’italiano nei cofanetti, sia chiaro, e come ho scritto poc’azni ho aggiunto anche la mia piccola voce a quella degli altri che hanno scritto alla Universal, ma invece di delegare allo STIC, che per quel che ne sapete potrebbe aver messo in campo i propri mezzi, perché non vi rimboccate le maniche anche voi criticoni e non partire in quarta per cambiare la situazione? Bisogna sempre aspettare che lo faccia qualcun altro?

    • Paolo on 16 marzo 2014 at 12:19
    • Rispondi

    Beh, se fosse vero, con me hanno chiuso.
    In questi hanno ho speso parecchie migliaia di euro (non solo per vhs, dvd e blu ray).
    Se questo è il trattamento da me non vedranno più un centesimo.

    E mi dispiace constatare, come altri prima di me, l’assoluto immobilismo dello STIC

      • Paolo on 16 marzo 2014 at 12:23
      • Rispondi

      hanno = anni

      • Nicola Battista on 27 ottobre 2014 at 16:15
      • Rispondi

      Questo ti riferisci alla stagione di Star Trek Enterprise non c’è problema basta comperare sui siti esteri x es: amazon li trovi le stagioni che ti mancano cioè 3 e 4 stagione e hai risolto il problema di completare le stagioni.

        • Mad on 31 ottobre 2014 at 12:45
        • Rispondi

        Non si risolve una mazza dato che non c’è l’audio italiano.

          • Nicola Battista on 7 novembre 2014 at 14:49
          • Rispondi

          Che vuol dire Non si risolve una mazza?

            • SURAK on 9 novembre 2014 at 10:21

            Significa che è INUTILE comprare le stagioni 3 e 4 di Star Trek Enterprise sui siti esteri perchè nessuno di questi siti vende Enterprise con l’audio in italiano !! Per il semplice motivo che quei geni di Universal hanno deciso che la terza e la quarta stagione di Enterprise si possono acquistare con l’audio inglese , francese , tedesco , perfino giapponese…… MA NON L’ITALIANO !!! Percio’ per gli amanti della lingua del bel paese rimane solo una bella fregatura . Nicola , spero che tu abbia capito il motivo per il quale è ILLOGICO che insisti nel consigliare acquisti su Amazon . Per me rimarra’ per sempre un mistero il motivo per cui cosi’ tanti trekker continuano a ignorare Enterprise ……. Lunga vita e Prosperita’

    • robersonic on 16 marzo 2014 at 22:24
    • Rispondi

    intanto la speranza si riaccende, visto che su Amazon.com hanno modificato la scheda tecnica (di domenica?!) e adesso compare anche l’italiano (sia audio sia sub)!

    http://www.amazon.com/gp/product/B00IURL19Y/?tag=trekcore-20

    (Certo che adesso le lingue audio paiono sinceramente troppe… incrociamo le dita)

      • AlbertoF on 17 marzo 2014 at 09:02
      • Rispondi

      Merito dello STIC e della festicciola di Bellaria

        • robersonic on 17 marzo 2014 at 10:14
        • Rispondi

        adesso siamo già alla fase in cui ci si prende il merito?

            • robersonic on 17 marzo 2014 at 14:37

            ah, ok, non avevo capito! 😉
            Ad ogni modo, se risulterà risolto il problema dell’italiano, e se in qualsiasi modo lo STIC dovesse avere anche solo una parte di merito, io sarò il primo a fare mea culpa, e lodare le iniziative dello STIC. Per ora vediamo solo silenzio, e quello critichiamo.

      • Rodri on 17 marzo 2014 at 15:42
      • Rispondi

      Non sarà necessario fare mea culpa, anche accadesse dubito che ci sarà qualcuno interessato alla questione.

      Anche comparisse l’edizione con l’audio italiano, per quale motivo lo STIC dovrebbe farsene un merito? Per dire va quanto siam fighi? Per far contenti i leoni da tastiera? Per potersi scrollare di dosso critiche senza peso?

      I meriti non c’entrano niente.

      Se ci sarà l’audio in italiano, bene. Se non ci sarà, pazienza.

        • robersonic on 17 marzo 2014 at 16:22
        • Rispondi

        noi attualmente non sappiamo se e quale tipo di pressioni ha adottato lo STIC. La voce dello STIC vale più di quella di quella di ogni singolo appassionato che manda una mail individuale. Per questo mi riservo di vedere come va e di riconoscere eventuali meriti allo STIC. Sta di fatto che per Enterprise lo STIC si è limitato a “controllare alla fonte”, e su TNG ancora non si è pronunciato, il che è ben strano per un’associazione che dovrebbe avere come fine quello di diffondere Star Trek in Italia.

      • Claudio Sonego on 28 ottobre 2014 at 08:22
      • Rispondi

      Vediamo solo silenzio?
      E’ evidente che si vede solo ciò che si vuole vedere.

    • robersonic on 17 marzo 2014 at 10:16
    • Rispondi

    E poi mi pare strano che lo STIC possa aver fatto “pressioni” anche per lo svedese o il danese, no?

      • AlbertoF on 17 marzo 2014 at 13:08
      • Rispondi

      Per quelli ci hanno pensato lo STSC e lo STDC rispettivamente.

    • Carlo Recagno on 17 marzo 2014 at 15:46
    • Rispondi

    Ma che mi dite della crisi in Crimea e del terremoto a Los Angeles? Io il silenzio dello STIC su faccende così importanti lo trovo incomprensibile e anzi sconcertante! C’è stato un tempo in cui lo STIC avrebbe fatto fuoco e fiamme per chiarire queste situazioni e fare pressioni sulla comunità internazionale. Ad ogni modo, se quei problemi risulteranno risolti, e se in qualsiasi modo lo STIC dovesse avere anche solo una parte di merito, io sarò il primo a fare mea culpa, e lodare le iniziative dello STIC. Per ora vediamo solo silenzio, e quello critichiamo.

      • robersonic on 17 marzo 2014 at 17:00
      • Rispondi

      tu per caso ti vesti da Klingon?

      • Rodri on 17 marzo 2014 at 21:41
      • Rispondi

      Recagno ha preso in pieno il peso delle critiche 🙂

      Novantadueminutidiapplausi !

    • darietto_2 on 17 marzo 2014 at 18:34
    • Rispondi

    Caro Carlo, trovo questa forma di ironia sbagliata. Qui siamo sulla pagina dello stic e si parla di problemi connessi al mondo STIC. Della guerra in Crimea se ne può discutere da un altra parte. Altrimenti, oggi in italia non si potrebbe discutere su niente, tanto c’è sempre qualche problema più grave cha va per la maggiore (e se anche non ci fosse ci sarebbe sempre la fame del mondo e il buco dell’ozono).

    Non siamo noi che abbiamo erto lo stic a paladino della diffusione di star trek in italia, ma lo si sono autoproclamati loro in tempi non sospetti e quando i numeri erano ben diversi (e probabilmente davano anche ritorni ben diversi); ricordo di un ariticolo (sulla LORO rivista, quella dello stic) che riportava di furiosi litigi per un adattamente su DS9 in cui lo stic voleva che il wormhole fosse adatatto come “buco del verme” per una questione di fedeltà intrinseca, mentre la rai voleva un più rassenerante “tunnel spaziale”.

    All’epoca fuoco e fiamme su una stupidaggine e oggi silenzio su una cosa tutto sommato importante per un fans, come l’uscita in bluray della sua serie preferita (dopo che tra l’altro ha già comprato i primi 5 cofanetti)?

    Diciamo la verità, diciamo che lo stic ha perso il suo motore a curvatura (e quello purtroppo non lo potrà riportare indietro nessuno), ma per favore la guerra in Crimea qui non c’entra niente.

  1. Lo STIC si pregia di dare sempre e solo notizie ufficiali e controllate. La notizia che state commentando riguarda soltanto “Star Trek: Enterprise”. Siete stati voi stessi, nei vostri commenti, ad avere inspiegabilmente allargato il discorso a “The Next Generation”, con notizie che non provengono da fonti ufficiali.

    Quando avremo una data di distribuzione precisa, daremo notizia dell’uscita del sesto cofanetto in Blu-ray di TNG, che è già in lavorazione per il mercato italiano.

    Siete liberi di esprimere tutte le opinioni che volete, ma presumere fatti inesistenti e incolparne lo STIC è… illogico.

    • darietto_2 on 17 marzo 2014 at 19:17
    • Rispondi

    Beh, almeno una conferma l’abbiamo avuta:

    “….che è già in lavorazione per il mercato italiano.”

    ci voleva tanto?

      • Claudio Sonego on 17 marzo 2014 at 20:35
      • Rispondi

      E ci vuole tanto ad avere un atteggiamento più costruttivo invece che critico di default?

        • darietto_2 on 17 marzo 2014 at 21:02
        • Rispondi

        Guarda, bastava che dopo i primi post (che sono fioccati un pò ovunque sui forum italiani) avessero risposto rassicurando, dato che per loro stessa ammissione hanno contatti dall’altra parte (come la news di enterprise dimostra, uscita con molto anticipo), e si chiudeva tutto subito. Poi io penso che se uno vuol criticare è libero di farlo fintanto che lo fa civilmente, senza offendere e senza scendere nel volgare. Poi se dobbiamo leccare il culo sempre e comunque, questa è una pratica che non mi si addice. E dopo questo, visto che ho saputo quello che mi premeva sapere, e cioè che i cofanetti usciranno, mi zittisco e lascio a te l’ultima parola.

      • robersonic on 17 marzo 2014 at 22:12
      • Rispondi

      d’accordo, ma il SETTIMO?! Che cosa ne sarà del SETTIMO cofanetto?! Doc’è lo STIC quando ne abbiamo più bisogno?!

      Ok, la smetto!

      ^________^

    • hrts on 22 aprile 2014 at 21:29
    • Rispondi

    Si ma dai cazzo che facciano sti blu ray anche in italiano !!!! Ma che palle, dopotutto hanno fatto le edizioni in dvd, che prendano la traccia ita da li e la sbattano nell’edizione blu ray senza modifuche e che ci vuole ???? Non esiste proprio lasciare la collezione incompleta di Enterprise due stagioni si e due no, proprio non esiste…. Del resto lo sapevano che i guadagni dal mercato italiano sarebbero stati nulli o quasi percio’ cosi’ come ha nno fatto le prime due ora hanno il dovere morale di fare anche 3 e 4.

    • Mad on 24 aprile 2014 at 00:38
    • Rispondi

    Speriamo in un uscite tecniche più avanti nel futuro. Che tristezza però.

    • Attilio on 22 settembre 2014 at 08:34
    • Rispondi

    Buongiorno. Io ho ancora trovato queste informazioni sui blu-ray tedeschi:
    http://www.startrek-index.de/trekcast/dsi-rezension-star-trek-enterprise-staffel-4-auf-blu-ray-hd/
    http://www.blu-ray.com/movies/Star-Trek-Enterprise-Season-Four-Blu-ray/100330/
    quindi confermate che quanto riportato su questi siti è scorretto? Costano parecchio come cofanetti, ma si potrebbe fare un sacrificio nel caso.

    1. Purtroppo questi siti hanno fatto un copia/incolla delle informazioni delle stagioni precedenti. Sia italiano che spagnolo non sono presenti nei cofanetti 3 e 4 dei blu-ray di Enterprise.

        • Attilio on 23 settembre 2014 at 08:01
        • Rispondi

        Grazie

    • Jack on 7 ottobre 2014 at 20:16
    • Rispondi

    Vergogna!!!!!

    • roberto on 5 novembre 2014 at 19:57
    • Rispondi

    e se proponessimo alla Universal un “gruppo di acquisto”? Tipo: se raggiungiamo un numero X di adesioni con un anticipo di Y euro, vi impegnate a far uscire i vol 3e4 a prezzo Z. …potrebbe funzionare….

      • Claudio Sonego on 7 novembre 2014 at 08:33
      • Rispondi

      Uno dei tentativi effettuati è stato quello di chiedere agli appassionati di esprimere il proprio interesse per i BR di Enterprise. ma i risultati sono sconfortanti, i numeri sono bassissimi.
      Quell oche chiede Davide, fondamentalmente, è equivalente al sondaggio che abbiamo lanciato su Facebook dove i risultati sono stati talmente bassi che presentarli alla Universal/Paramount sarebbe controproducente.

    • Davide on 6 novembre 2014 at 15:38
    • Rispondi

    Posso chiedere se esiste una petizione online da poter firmare, per la realizzazione ITA delle stagioni 3 e 4?
    Se no, vorrei suggerire allo STIC di aprirne una, e di farsene carico.
    Credo sia indispensabile per far attirare l’attenzione sull’argomento alla Paramount (quindi bisognerebbe pubblicizzarla il più possibile)….

    • Gabriel on 24 dicembre 2014 at 09:16
    • Rispondi

    quindi non ci resta che dargliela su…. giusto?

    Sarà veramente difficile che li faranno 🙁

    • Mad on 29 dicembre 2014 at 20:36
    • Rispondi

    Ormai direi che siamo completamente fottuti.

    • steoggi on 5 novembre 2015 at 10:40
    • Rispondi

    Pare ci abbiano ripensato, Amazon lo da in uscita il 2 dicembre 2015

    http://www.amazon.it/gp/aw/d/B015WS28SQ/ref=pd_aw_sim_74_6?ie=UTF8&dpID=51Tq-CCQpDL&dpSrc=sims&preST=_AC_UL115_SR98%2C115_&refRID=0S9FW0AH3YNHSZEBYYKZ

  2. Baths have always gotten my kids more energetic too… I always heard they should be relaxing for kids but I know I prefer a nice shower to wake me up. Make sure to use the behavior books for one behavior at a time, they should be short and easy to digest. We used a lot of them over the years with Little M.I will ALWAYS respond quickly to the bedtime post… I know how important a good night sleep is for everyone. Good luck.

    • Anonimo on 6 maggio 2014 at 11:02

    […] […]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*