Ago 23 2017

Il cast di The Next Generation si esprime su possibili cameo in Discovery

Il cast di Star Trek: The Next Generation festeggia quest’anno il 30° anniversario dello show e il gruppo non sembra troppo desideroso di tornare nell’universo di Star Trek.
Discovery sarà la prima serie televisiva di Star Trek da più di un decennio, che è approssimativamente la stessa situazione in cui si trovava Star Trek: The Next Generation al suo debutto. I produttori di Discovery hanno dichiarato di aver contattato molti veterani del franchising circa una possibile apparizione in un cameo o in un ruolo come attore ospite, ma la squadra di The Next Generation non sembra eccessivamente impaziente all’idea.
“Un’ospitata? Non lo so”, ha detto Brent Spiner, che ha interpretato l’androide Data in The Next Generation, alla convention di Star Trek a Las Vegas. “Sono molto ottimista per questo show. Sono molto speranzoso che sarà fantastico. Spero che continui questo meraviglioso viaggio epico che è stato Star Trek e mi sento che probabilmente lo sarà. Non credo di doverne fare parte necessariamente ma li incoraggio e spero per il meglio”.
Gates McFadden, che ha interpretato la dottoressa Beverly Crusher, è intervenuta con un “Amen”, mentre Patrick Stewart, che ha interpretato il capitano Jean-Luc Picard, sembrava perlopiù confuso su quando si svolge Discovery.
“La nuova serie sarà ambientata nel futuro, se prendiamo The Next Generation come presente?” ha chiesto Stewart.
Spiner ha chiarito che la serie è ambientata nel passato, e quindi sarà un prequel, e McFadden ha scherzato dicendo a Stewart che “avrebbe bisogno di capelli”.
Mentre questo gruppo ha idee controverse su una possibile apparizione sullo schermo, la co-star Jonathan Frakes è felice di piazzarsi dietro la telecamera di un episodio di Star Trek: Discovery, rendendo geloso Levar Burton.
Ambientata 10 anni prima della missione quinquennale dell’Enterprise nella serie classica di Star Trek, Discovery segue le avventure della Flotta Stellare nelle sue missioni per scoprire nuovi mondi e nuove forme di vita e di un ufficiale che deve imparare che per capire veramente tutte le cose aliene, si deve prima capire se stessi. La serie sarà caratterizzata da una nuova nave, da nuovi personaggi e da nuove missioni, abbracciando la stessa ideologia e speranza per il futuro che ha ispirato una generazione di sognatori.
Star Trek: Discovery debutterà su Netflix il 25 settembre.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*