«

»

set 08 2011

45 anni fa cominciava la saga di Star Trek: ecco come

L'equipaggio della Serie Classica“Una carovana nello spazio”. Così venne descritto Star Trek ai dirigenti televisivi per spiegare loro l’atmosfera di esplorazione e cameratismo che la serie avrebbe mostrato agli spettatori. Sono passati quarantacinque anni dal giorno della messa in onda del primo episodio di Star Trek, ma quell’8 settembre 1966 non sembra appartenere al passato.
Star Trek è vivo e attuale oggi come allora, con la sua filosofia, le sue “morali della favola”, i suoi immortali personaggi e le sue variegate storie, allegorie del presente che davano speranza nel futuro. Le immortali icone che ci ha presentato in questi decenni fanno ormai parte dell’immaginario collettivo, e se l’Enterprise e il teletrasporto appartengono ancora all’immaginazione futura, il comunicatore è diventato parte della nostra realtà quotidiana così come moltissimi altri “gadget” inventati all’epoca.
Come tutti sappiamo, la Serie Classica di Star Trek ha vissuto per sole tre stagioni, lottando con ascolti che non ne facevano certo un successo… Eppure oggi è fresca e vitale come allora, quasi impermeabile ai segni del tempo, pietra di paragone e colonna imprescindibile di ciò che oggi chiamiamo fantascienza.
Buon compleanno, dunque, a Star Trek, e l’augurio che possiamo fare non è altro che la frase forse più conosciuta dell’intera sua mitologia: “Lunga Vita e Prosperità!”

Copertina di "La creazione di Star Trek"E come regalo di compleanno a tutti gli appassionati abbiamo pensato di tornare indietro nel tempo, a quei primi momenti della produzione, quando ancora nessuno poteva immaginare che la serie TV che si stavano accingendo a mandare in onda sarebbe durata 45 anni! Vi proponiamo un capitolo del famoso libro “La creazione di Star Trek”, scritto dal creatore della saga in persona, Gene Roddenberry, insieme al giornalista Stephen E. Whitfield. Siamo nel 1966, dopo che il primo episodio pilota (con Jeffrey Hunter nei panni di Pike) era stato rifiutato, mentre il secondo episodio pilota con William Shatner e il suo capitano Kirk era stato accettato. Il via alla serie regolare era stato appena dato e l’avventura della produzione cominciava sul serio. In queste pagine troverete il resoconto dei piccoli e grandi problemi che Roddenberry e i suoi collaboratori affrontarono: dallo spostamento dei set al nome dei Vulcaniani, dal budget ridottissimo ai suggerimenti di Shatner.

E se l’argomento vi stuzzica, potrete ampliarlo immergendovi nelle oltre 300 pagine di storia della saga procurandovi “La creazione di Star Trek”, disponibile – in occasione di questo 45° anniversario – a 7,50 euro visitando il negozio Ultimo Avamposto di Bologna.

 

 

3 comments

  1. Fabrizio

    Si davvero un libro Interessante…..

    Auguri Star Trek !!! :-P

  2. patrizio

    primo contatto atto finale: vi invidio verso ll mondo dove stai andando jan luck pickard: sono io che invidio voi che state muovendo i primi passi verso una nuova era.

  3. max

    sono nato il 9/9/66 alle 19.30. Avevo letto da qualche parte che il 1 episodio era uscito il 9 non 8 alla stessa ora. Che sia destino o non sono un interessatissimo seguace di Star Trek e della fantascienza in genere.Ho tutte le stagioni ed i film di ST nonche’ Galactica, Spazio, Stars Wars, etc.etc. Combinazione, destino? Non so …. aspetto avidamente il nuovo film e credo che il futuro possa avvicinarsi molto a quanto …sognato oggi.
    max

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*