Discovery Stagione 3 – Alcune indiscrezioni

Sappiamo già che il debutto della terza stagione di Star Trek Discovery non ha ancora una data, a causa dell’emergenza Covid-19 tuttora in corso. Infatti, malgrado le riprese si siano concluse prima del lockdown, la post-produzione sta subendo rallentamenti, e non è possibile ancora fare previsioni.
Il sito TrekReport, però, ha pubblicato alcuni dettagli su quelli che potrebbero essere i primi sette episodi.
In attesa di conferme o smentite, prendiamoli quindi con un granello di sale.

Episodio 1: “That Hope Is You”
Diretto da: Olatunde Osunsanmi
Scritto da: Michelle Paradise, Jenny Lumet & Alex Kurtzman

Episodio 2: Forget Me Not
Diretto da: Olatunde Osunsanmi
Scritto da: Alan McElroy, Chris Silvestri & Anthony Maranville

Episodio 3: Scavengers
Diretto da: Jonathan Frakes
Scritto da: Anne Cofell Saunders

Episodio 4: Unification III
Diretto da: Hanelle Culpepper
Scritto da: Kirsten Beyers

Episodio 5: Terra Firma, Part 1
Diretto da: Maja Vrvilo
Sceneggiatura di: Alan McElroy
Soggetto di: Bo Yeon Kim, Erika Lippoldt & Alan McElroy

Episodio 6: Terra Firma, Part 2
Diretto da: Douglas Aarniokoski
Sceneggiatura di: Kalinda Vazquez
Soggetto di: Bo Yeon Kim, Erika Lippoldt & Alan McElroy

Episodio 7: The Sanctuary
Diretto da: Jon Dudkowski
Scritto da: Kenneth Lin & Brandon A. Schulz

Salta all’occhio subito il titolo del quarto episodio, “Unification III”, che ci fa inevitabilmente pensare all’episodio doppio della quinta stagione di Star Trek: The Next Generation, “Unification” (“Il segreto di Spock”), parti I e II. Che si tratti di un seguito, almeno a livello tematico?
https://trek.report/news/new-updates-on-discovery-season-3/

Picard a proposito del Coronavirus

Questa settimana “Vulture”, la sezione cultura e spettacolo della versione web della rivista “New York Magazine”, ha chiesto a numerose personalità del mondo della televisione: “Come scrivereste un episodio sull’emergenza Coronavirus?”. La risposta non si è fatta mancare, e ben 37 tra producer, showrunner e sceneggiatori hanno provato a immaginare i loro personaggi in mezzo alla situazione che nella vita reale sta oggi coinvolgendo il mondo intero. Fanno quindi i conti con la pandemia personaggi di serie come Riverdale, One Day at a Time, Frasier, Law ad Order: SVU e altre ancora…tra cui Star Trek: Picard.
Akiva Goldsman (co-creatore, executive producer e sceneggiatore) ha scritto un particolare “Diario del Capitano” (anzi, dell’Ammiraglio):

Diario dell’Ammiraglio. La quarantena prosegue. I sistemi essenziali continuano a cedere, e per quanto molti di noi siano abituati a lunghi periodi di isolamento, il divieto di contatti personali e l’impossibilità di lasciare la nave stanno cominciando a logorare anche i veterani. Le comunicazioni a distanza fioriscono, ma questo non fa altro che ricordarmi come nulla possa sostituire uno sguardo diretto rassicurante o un tocco amichevole. Tuttavia la capacità di adattarsi mostrata dall’equipaggio mi incoraggia molto. Malgrado i disagi, continuano tutti a lavorare ai loro posti; la produttività e la routine possono essere un eccellente balsamo per la paura. E di paura ce n’è, come potrebbe essere altrimenti? Stiamo affrontando un pericolo concreto, senza che per il momento sia prevista una fine. Ma questo non vuol dire che durerà in eterno. Al contrario, di sicuro questo periodo buio terminerà, così come è cominciato, e della paura resterà soltanto il ricordo. Sopravviveremo, diventeremo più forti, e forse saremo anche più consapevoli dei profondi legami che abbiamo sempre condiviso. E verrà il momento in cui questa nave tornerà alla sua missione, per navigare di nuovo assieme verso il futuro, luminoso e sconosciuto.

https://www.vulture.com/2020/04/if-i-wrote-a-coronavirus-episode.html

Informazioni sulla StarCon 2020

Buongiorno, come promesso siamo ad informarvi delle decisioni prese dal comitato organizzatore StarCon Italia 2020: a seguito dei recenti accadimenti relativi alla diffusione del Covid-19 (cosiddetto “Coronavirus”), stante la necessità da parte di Ultimo Avamposto e dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” di tutelare con ogni mezzo la sicurezza e la salute di tutti i partecipanti nonché degli ospiti, si è deciso di posticipare le date della manifestazione al prossimo anno ai giorni 20-21-22-23 Maggio 2021. Resta inteso che quanto già da voi versato sarà mantenuto valido per la StarCon 2021 e la nuova data per il saldo per chi ha già versato l’acconto è il 31 Marzo 2021.

Siamo certi che per l’attuale situazione delicata comprenderete le motivazioni della scelta e il nostro senso di responsabilità nei confronti di tutti, Partecipanti e Ospiti.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi dell’organizzazione e possiamo già affermare, come vedete nella nuova locandina, che gli ospiti hanno dato la loro disponibilità alla partecipazione nel 2021. Ovviamente ci stiamo muovendo per arricchire la manifestazione con altri ospiti.

Il Comitato Organizzatore StarCon Italia 2021


Il doppiaggio italiano di Star Trek: Picard

Completata la serie possiamo finalmente diffondere tutti i nomi legati al doppiaggio italiano di Star Trek: Picard, per il quale, come di consueto, lo Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” ha prestato la sua opera di supervisione. Da notare che la direttrice del doppiaggio, Stefanella Marrama, era già di casa nell’universo Trek in quanto voce italiana in Star Trek: Discovery del comandante Jett Reno.

Eccovi dunque tutte le voci italiane della serie:

Cast principale
Patrick Stewart (Jean-Luc Picard): Alessandro Rossi
Alison Pill (Agnes Jurati): Federica De Bortoli
Isa Briones (Dahj e Soji Asha / Sutra): Veronica Puccio
Evan Evagora (Elnor): Alessandro Campaiola
Michelle Hurd (Rafaella ‘Raffi’ Musiker): Emanuela Baroni
Santiago Cabrera (Cristóbal ‘Chris’ Rios): Gabriele Sabatini
Harry Treadaway (Narek): Daniele Giuliani
Jeri Ryan (Sette di Nove): Francesca Fiorentini

Voci aggiuntive
Brent Spiner (Data / Altan Inigo Soong): Marco Mete
Jonathan Frakes (William Riker): Giorgio Locuratolo
Marina Sirtis (Deanna Troi): Anna Rita Pasanisi
Jonathan Del Arco (Thug): Christian Iansante
Orla Brady (Laris): Tiziana Avarista
Jamie McShane (Zhaban): Stefano Brusa
Ann Magnuson (Ammiraglio Kirsten Clancy): Isabella Pasanisi
Tamlyn Tomita (Commodoro Oh): Laura Boccanera

Doppiaggio eseguito presso la Dubbing Brothers International Italia
Direzione di doppiaggio: Stefanella Marrama
Assistente al doppiaggio: Giorgia Brusatori
Fonico: Alberto Severini
Adattamenti: Carlotta Cosolo
Supervisione: Marcello Rossi dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero”

In uno dei prossimi numeri della rivista dello STIC-AL potrete leggere un resoconto dettagliato delle lavorazioni dietro le quinte.

E a tempo di record ecco Star Trek New Visions 2 e ancora gratis per tutti

In questo momento lo STIC-AL vuole starvi vicini allietandovi lo stare in casa con il numero 2 del fumetto/rivista Star Trek New Visions. Così, come per il precedente, abbiamo deciso di rendere disponibile a tutti anche questo numero. Appena passata l’emergenza, lo daremo alle stampe e verrà regolarmente spedito ai soci. Leggetelo, commentatelo, ma restate a casa e tutti assieme ce la faremo.

Per poter accedere alla rivista dovete andare alla pagina del sito dello STIC-AL relativa e cliccare sul banner apposito o sulla solita immaginina con la copertina avvolta da un teletrasporto.

Buona lettura a tutti.

Aggiornamento STARCON ITALIA 2020

Visti i problemi COVID-19 in Aprile decideremo se mantenere la data di fine Maggio o spostare la manifestazione ad altra data.

E’ da considerare nulla la scadenza del 31 marzo per il saldo come indicato sulla scheda.

Siamo consapevoli del disagio e potete ben capire come ci possiamo sentire noi che stiamo organizzando questo nostro evento annuale, per questo vogliamo tranquillizzare tutti sul fatto che se la data cambierà cercheremo di dare il massimo per renderla ancora più bella, gli attori e ospiti che in parte sono già stati pagati, ci sono vicini e hanno dato fin d’ora la loro disponibilità per essere presenti eventualmente alla nuova data che verrà scelta.

Ci risentiamo il 4 Aprile, con le novità, sperando che la situazione sia migliorata.

Live Long and Prosper

Comitato organizzatore StarCon Italia 2020

L’Inside gratis per tutti

Il magazine legato ai soci dello Star Trek Italian Club “Alberto Lisiero” è cambiato e per fare conoscere a tutti il club e cosa fa, il direttivo dell’associazione ha deciso di dare la possibilità agli internauti di leggere il numero 1, rendendolo disponibile a tutti.

Speriamo di lasciare un piccolo sorriso sulle labbra di chi in questi ultimi tempi si trova a dover cambiare il proprio modo di vita e di rapportarsi con gli altri.
Per poterlo leggere, quindi, andate alla pagina http://www.stic.it/stic_rivista.html e scorrendo verso il basso, prima dei nostri arretrati, troverete il numero 1 di questa nuova avventura (200 secondo la vecchia numerazione).

Live Long and Prosper

L’Inside 200 con tutte le sue novità è on line

A tutti i soci dello STIC-AL.
L’Inside 200 è finalmente in stampa ma non siamo sicuri che possa essere imbustato e spedito in tempi brevi.

Non volendo farvi attendere ulteriormente diamo immediatamente distribuzione della versione digitale.

Per un’anteprima cliccate QUI.

Per la versione completa, solo per chi è in regola con l’iscrizione, cliccate QUI.

Vi ricordiamo che per ricevere le informazioni di collegamento al servizio di distribuzione digitale Calameo, dovete aver comunicato la vostra mail all’atto di iscrizione. Qualora non lo aveste fatto o nel frattempo la vostra mail è cambiata, comunicatelo all’amministrazione del club.

Buona lettura.

Ecco la scheda per prenotare la StarCon 2020.

Stare dietro al susseguirsi degli ospiti della StarCon 2020 e contemporaneamente aggiornare la scheda di iscrizione alla manifestazione comporta che alla fine si posticipa la sua uscita.

Ma finalmente ecco la scheda. Fate attenzione a tutti i distinguo e al nuovo conto corrente bancario.

Puoi trovare la nuova scheda di prenotazione a questa pagina, clicca qui

Ci vediamo a Bellaria.

Guarda chi c’è alla Starcon 2020: R2-D2 (e non solo)!

Per i fan di Star Wars e di Doctor Who, alla Starcon 2020 sarà ospite Jimmy Vee, attore, burattinaio e stuntman.


James Vee (nato il 3 febbraio 1959) è un attore scozzese che ha iniziato la sua carriera come controfigura/performer per vari piccoli attori e comparse.
È famoso per aver interpretato negli ultimi 12 anni una serie di mostri e alieni in Doctor Who, dove spesso ha indossato un completo costume protesico o animatronico.
La prima apparizione di Vee è stata nel 2005 come “Moxx di Balhoon”, dove ha recitato al fianco di Christopher Eccleston in “La fine del mondo” (The End of the World). Durante le riprese dell’episodio, Jimmy non potè togliersi il costume per 10 ore! Nella prima stagione della nuova serie ha interpretato anche il maiale spaziale in “Alieni a Londra (prima parte)” (Aliens of London) ed ha recitato nei panni di Graske in Attack of the Graske (2005), un mini-episodio interattivo.
Nel 2007 interpreta il personaggio di Bannakaffalatta nello speciale natalizio “Il viaggio dei dannati” (Voyage of the Damned) a fianco questa volta del Decimo Dottore, David Tennant. Sempre con Tennant partecipa anche al mini-episodio “Music of the Spheres”, trasmesso in occasione del Doctor Who Prom del 2008, composto sia da parti pre-registrate, che da parti riprese direttamente all’evento, in cui intervengono direttamente gli spettatori.
Ritorna nuovamente in Doctor Who nel 2014, accanto al Dodicesimo Dottore (Peter Capaldi) nel ruolo di Skovox Blitzer ne “Il bidello” (The Caretaker).
Dal 2007 al 2010, Jimmy ha avuto anche diversi ruoli ricorrenti in ben dodici episodi dello show spin-off di Doctor Who, “The Sarah Jane Adventures”
L’attore, burattinaio e stuntman è anche noto per aver recitato in una serie di ruoli chiave nei film più recenti della saga di Star Wars, tra cui Il risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi. Nel novembre 2015, infatti è stato scelto per assumere il ruolo di R2-D2 in Star Wars: Gli ultimi Jedi, succedendo a Kenny Baker, scomparso nel 2016, poiché aveva la stessa sua altezza, 1,12 metri.
È noto anche per il suo lavoro in Solo: A Star Wars Story (2018) dove da vita ad un altro droide, “MPH-11”.
Ha interpretato inoltre il ruolo del Goblin in Harry Potter e la Pietra filosofale e in un paio di corti, Harry Potter and the Escape from Gringotts e Harry Potter and the Forbidden Journey, destinati a parchi divertimento americani.
Vee ha anche recitato anche in “Pan – Viaggio sull’isola che non c’è” (2015) e Rocketman (2019). In teatro ha interpretato il ruolo di Cheeky il nano al King’s Theatre, in un adattamento di Biancaneve e i sette nani.